stop ai guru

Hey tu!

Stanco dei “Guru” del Marketing e delle web agency fantasiose? Vuoi strutturare il Tuo Business seriamente?

Hey tu!

Stanco dei “Guru” del Marketing e delle web agency fantasiose? Vuoi strutturare il Tuo Business seriamente?

Inizia scoprendo quattro ottimi motivi per non abboccare alle offerte di questi “maghi” e svelatori di misteri.

7

Inizia scoprendo quattro ottimi motivi per non abboccare alle offerte di questi “maghi” e svelatori di misteri.

7

La “furbata”…

La famosa “consulenza gratuita iniziale”. Una consulenza non è una chiacchierata e richiede un importante lavoro di raccolta dati, elaborazioni, deduzioni e conclusioni operative. In realtà è solo il loro modo tentare di vendervi il loro pacchetto preconfezionato.

 Tutto facile facile

Sito web, email marketing, blog, funnel, advertising e chi più ne ha più ne metta per convincerti che la tua attività volerà verso il successo con (cit.) “poche e semplici mosse”.
Strano, perché nel mondo reale prima di fare una qualunque mossa è indispensabile analizzare gli scenari di mercato, i concorrenti, la platea target e tanto altro.

  È tutta colpa tua!

Spesso viene utilizzata un tecnica (al limite della manipolazione) per la quale, ad un certo punto, ad essere il vero problema del tuo progetto, non è il modello di business o l’offerta, ma tu. Sì, hai capito bene. Purtroppo molti di questi sedicenti esperti, utilizza metodi settari per coinvolgerti interiormente e mentalmente e renderti dipendente dalla loro presenza (e dalle loro fatture…).

 Parlano di noih!1!!

Il principio per il quale: “sei capace se sei famoso”, è ovviamente fallace. Per quanto sia assolutamente legale acquistare spazi editoriali che pubblicizzano il proprio servizo, resta comunque poco corretto far passare il messaggio che a contare non sia ciò che l’agenzia possa fare per un’impresa, ma quanto questa sia nota.

La “furbata”…

La famosa “consulenza gratuita iniziale”. Una consulenza non è una chiacchierata e richiede un importante lavoro di raccolta dati, elaborazioni, deduzioni e conclusioni operative. In realtà è solo il loro modo tentare di vendervi il loro pacchetto preconfezionato.

 

Tutto facile facile

Sito web, email marketing, blog, funnel, advertising e chi più ne ha più ne metta per convincerti che la tua attività volerà verso il successo con (cit.) “poche e semplici mosse”.
Strano, perché nel mondo reale prima di fare una qualunque mossa è indispensabile analizzare gli scenari di mercato, i concorrenti, la platea target e tanto altro.

  
È tutta colpa tua!

Spesso viene utilizzata un tecnica (al limite della manipolazione) per la quale, ad un certo punto, ad essere il vero problema del tuo progetto, non è il modello di business o l’offerta, ma tu. Sì, hai capito bene. Purtroppo molti di questi sedicenti esperti, utilizza metodi settari per coinvolgerti interiormente e mentalmente e renderti dipendente dalla loro presenza (e dalle loro fatture…).


Parlano di noih!1!!

Il principio per il quale: “sei capace se sei famoso”, è ovviamente fallace. Per quanto sia assolutamente legale acquistare spazi editoriali che pubblicizzano il proprio servizo, resta comunque poco corretto far passare il messaggio che a contare non sia ciò che l’agenzia possa fare per un’impresa, ma quanto questa sia nota.

Va bene, ma allora come si imposta correttamente un piano marketing?

Partendo dai tre fondamentali senza i quali qualunque misura di marketing può al massimo finire per essere un fuoco di paglia (o peggio una continua voce di perdita nel bilancio).

Fase analitica

La raccolta di tutti i dati riguardanti la dimensione di mercato del progetto, compresi gli andamenti della concorrenza, le peculiarità e i numeri riguardanti il target (i clienti), lo studio delle costanti delle serie storiche e la correlazione di queste con i trend.

Fase strategica

Stabilita la dimensione dei numeri, si procede verso la creazione di una linea concettuale differenziata che possa coinvolgere un bacino di utenti convertibili in clienti, che si rinnovi nel tempo e che sia sostenibile nel rapporto costi-ricavi.

Fase operativa

Ora è possibile selezionare i canali di promozione adatti, tenendo conto del rapporto con i rischi. Non esistono strategie prive di rischi, ma è comunque possibile ridurli al minimo con misure prudenti, misurabili e basate su dati direali.

Va bene, ma allora come si imposta correttamente un piano marketing?

Partendo dai tre fondamentali senza i quali qualunque misura di marketing può al massimo finire per essere un fuoco di paglia (o peggio una continua voce di perdita nel bilancio).

Fase analitica

La raccolta di tutti i dati riguardanti la dimensione di mercato del progetto, compresi gli andamenti della concorrenza, le peculiarità e i numeri riguardanti il target (i clienti), lo studio delle costanti delle serie storiche e la correlazione di queste con i trend.

Fase strategica

Stabilita la dimensione dei numeri, si procede verso la creazione di una linea concettuale differenziata che possa coinvolgere un bacino di utenti convertibili in clienti, che si rinnovi nel tempo e che sia sostenibile nel rapporto costi-ricavi.

Fase operativa

Ora è possibile selezionare i canali di promozione adatti, tenendo conto del rapporto con i rischi. Non esistono strategie prive di rischi, ma è comunque possibile ridurli al minimo con misure prudenti, misurabili e basate su dati direali.

Sì, ok…

Ma perchè Rialzo Impresa sarebbe diversa dalle altre??

Sì, ok…

Ma perchè Rialzo Impresa sarebbe diversa dalle altre??

Perché il nostro sistema del Marketing Strutturale è guidato dal metodo scientifco.

Il ché non significa che sia infallibile o perfetto, ma che si basa sui dati di fatto e non su opinioni o pratiche stravaganti in grado solo di alzare il tuo coefficiente di rischio.

%

Recensioni positive

Progetti

Settori trattati

Ristorazione Ingrosso Tecnologia Prod. agricoli Food & Drink
Hi-tech Arte e moda Sanità privata Servizi B2B/C Turismo

Perché il nostro sistema del Marketing Strutturale è guidato dal metodo scientifco.

Il ché non significa che sia infallibile o perfetto, ma che si basa sui dati di fatto e non su opinioni o pratiche stravaganti in grado solo di alzare il tuo coefficiente di rischio.

%

Recensioni positive

Progetti

Settori trattati

Alcune delle testimonianze di chi ha ricevuto la nostra consulenza.

Tutte reali. Zero trucchi 😉

Alcune delle testimonianze di chi ha ricevuto la nostra consulenza.

Tutte reali. Zero trucchi 😉

Richiedi la nostra consulenza

Richiedi la nostra consulenza