L’inserviente che zittì l’Amministratore Delegato

di Andrea Pinna

Non parlerò di leggende metropolitane, e vi meravigliereste di quante volte accade che, un “sognor nessuno”, dia sonore “sculacciate” ai più infiocchettati personaggi, in certi settori imprenditoriali.

È però il caso di dire che quando si tratta di strategie di Marketing o più in generale, di business, in Italia – vi è da fare un doveroso distinguo…

– NON È, INFATTI, IMPORTANTE LA VERITÀ, MA DA CHI VIENE DETTA –

Forse la frase più significativa che mi sia venuta in mente, ultimamente.

Non ha dunque importanza il CONCETTO, ma tutti gli elementi di contorno, di quel concetto.

Se un bagnino da 20 mila like, se né esce con qualche teoria campata in aria – automaticamente – quella teoria – diventa una legge incontestabile (per voi, non per me)…

Non ci si prende nemmeno la briga di verificarla, perché ci siamo abituati a delegare anche i ragionamenti di base.

Quindi, qualche volta, abbiamo un tizio invece (anche molto competente) che però quel giorno tira fuori dal cilindro una stronzata di proporzioni omeriche, e 700 bamboccioni lì, ad esultare, come in finale di champions…

Eppure la smentita era a 2 click di distanza…

Ma allora perché non succede?

È per via della incommensurabile potenza del Brand Positoning?

Per la sovrascrittura delle percezioni, data da un buon marketing?

Per le grandi capacità oratorie e il carisma di taluni personaggi di ferimento? (Forse a volte)

O per il basso livello di conoscenze, da parte del pubblico?

—- FORSE TUTTE QUESTE AFFERMAZIONI SONO GIUSTE —-

…e comunque vanno poi a perdere tutto il loro significato, quando, l’utente medio, in ogni caso, NON ha poi nessuna intenzione di interessarsi al contenuto – ma – solo di frugare nel contenitore.

Come mi successe con un poveraccio (senza palle e cervello) che pur di contestarmi [alle spalle], si prese la briga di accusarmi di voler imitare questo o quel personaggio noto…senza contare che sono come sono esattamente da 37 anni.
Intendo questo per “frugare” nel contenitore…

O come molti altri, convinti che dovrei (dovremmo) ballare il tip tap per loro, per ottenere i loro soldi…senza mai ricordarsi che qualunque età cerebrale abbiano, ho comunque sempre 37 anni più di loro.

…e perché?

Perché a me non frega un cazzo del contenitore – io guardo solo e sempre il contenuto.

Così come tutti i miei colleghi in Rialzo Impresa e nelle altre attività.

Quindi, appena avete terminato di fare i lustrascarpe ai bagnini e ai ballerini di tip tap, allineatevi in fila per 2, per ritirarvi un paio di palle a testa.

Commenta l'articolo

Share This